Pasta, passata di pomodoro, lenticchie, vini, panettoni e biscotti tradizionali ma anche buoni-spesa per acquistare tanti altri prodotti da mettere sulle tavole di Natale delle famiglie più indigenti della città assistite dall’associazione di volontariato Le Balate, in collaborazione con la Caritas. Gli alimenti sono stati donati dal Gal Terre Normanne e hanno un valore di 30 mila euro mentre le card-solidali (in tagli da 50 euro ciascuna, per un valore totale di 10 mila euro) sono state devolute dalla catena della grande distribuzione organizzata Famila, da potere utilizzare nei vari supermercati del gruppo.

La consegna al presidente dell’associazione, Antonio Lopes, è avvenuta mercoledì 20 Dicembre nel superstore di via Castelforte alla presenza del direttore amministrativo del Gruppo di azione locale, Giuseppe Sciarabba, e del responsabile vendite di Famila, Enrico Giambarresi.

L’associazione con sede in via delle Balate, nel quartiere Albergheria, gestirà ogni aspetto della distribuzione: mille panettoni, 2 mila confezioni di pasta, 2 mila confezioni di biscotti, 1.200 barattoli fra passata di pomodoro e lenticchie, 2.100 bottiglie di vino, oltre ai buoni-spesa. Gli alimenti sono quelli del progetto Sapori Mediterranei, ideato e finanziato dal Gal Terre Normanne nell’ambito del Programma di sviluppo rurale 2014-2020 del dipartimento Agricoltura della Regione Sicilia per promuovere le eccellenze gastronomiche a chilometro zero e contrastare lo spreco di cibo, in collaborazione con la Caritas e il gruppo Famila.
Il progetto, presentato ad aprile con una degustazione nella galleria del megastore di via Castelforte delle eccellenze di tredici aziende agroalimentari del Palermitano, “ha l’obiettivo di supportare le piccole realtà locali che hanno difficoltà a entrare nel mercato della grande distribuzione – spiega il direttore Giuseppe Sciarabba – e di contrastare la povertà alimentare e lo spreco di cibo. Una parte dei prodotti, infatti, come nel caso della donazione all’associazione Le Balate, vengono periodicamente devoluti, d’intesa con la Caritas, alle organizzazioni impegnate nell’assistenza agli indigenti”. Un plauso all’iniziativa è arrivato dall’assessore comunale Antonella Tirrito che dichiara: “Vi è più gioia nel dare che nel ricevere, recitava San Francesco.
Dobbiamo prenderci cura in maniera responsabile l’uno dell’altro per non lasciare nessuno indietro in questa comunità. A maggior ragione durante le festività natalizie vorremmo raggiungere tutti, coccolare le persone più fragili e bisognose perché nessuno si possa sentire escluso dalla magia del Natale e dalla speranza che porta nei nostri cuori la nascita di Gesù”.